Proteggere gli anziani dai rischi del freddo

In inverno, specialmente quando le temperature scendono al di sotto dei -5° e l'umidità è elevata, il rischio per la salute degli anziani incrementa sensibilmente. Le difese immunitarie possono abbassarsi e vi è il rischio di ammalarsi, sopratutto per quanto riguarda gli anziani con deficit psichici o fisici, come Parkinson ed Alzheimer.


Evitare che prendano freddo e si ammalino è importante, ma non si può neppure lasciare che restino chiusi in casa dalla mattina alla sera. Una passeggiata quotidiana riduce il rischio di depressione, pertanto è bene che escano a prendere una boccata d'aria seppur ben coperti.

Le malattie stagionali come l'influenza ed i rischi correlati al freddo possono essere evitate attraverso una serie di comportamenti.

In casa

La temperatura dovrebbe restare sempre tra i 20 ed i 23 gradi costanti, attraverso l'impiego di termosifoni, stufe o camini. In caso di spifferi provenienti da infissi troppo logori, è bene sostituirli o ripararli perché il freddo intenso favorisce le malattie.
E' bene areare ogni qualche ora gli ambienti, per evitare un eccessivo accumulo di aria viziata.
Attenzione: molti incidenti domestici accadono perché non viene svolta la necessaria manutenzione sugli impianti di riscaldamento. Può verificarsi un avvelenamento da monossido di carbonio se l'impianto non viene controllato almeno una volta l'anno.

Alimentazione

Un'alimentazione corretta, che comprende frutta e verdura di stagione, tisane e spremute contenenti vitamina C ,è la base per un corpo sano ed un sistema immunitario efficiente. Le vitamine contenute nella frutta e nelle verdure sono indispensabili all'organismo e sono gli unici composti di cui il corpo ha bisogno, ma che non riesce a produrre da se.
Bere un bicchiere d'acqua ogni ora è altrettanto importante per mantenere il corpo idratato.

Fuori casa

Gli anziani dovrebbero evitare di uscire nelle ore più fredde della giornata, ovvero alla mattina presto ed alla sera. Nelle giornate particolarmente umide sarebbe bene evitare di farli uscire: anche fare la spesa potrebbe comportare rischi per la salute.
Pertanto è meglio farla recapitare a domicilio o lasciare che se ne occupi qualche parente o vicino.
Fuori casa è bene indossare un abbigliamento consono: guanti, cappello e un caldo giubbotto per scongiurare il rischio di geloni o di aggravare patologie preesistenti come i reumatismi. Passeggiare quotidianamente diminuisce il rischio di depressione, ma è indispensabile che gli anziani si riparino al meglio dal freddo.

Vaccini

Oltre alle vaccinazioni tradizionali ed obbligatorie per legge, esistono vaccini indicati per gli over 65 per prevenire malattie come l'influenza, la polmonite, il fuoco di sant'Antonio ed altre patologie.
L'influenza in Italia uccide ogni anno 8000 persone, la maggior parte delle quali anziani sopra i sessant'anni di età.
La prevenzione è sempre la miglior cura ed un semplice vaccino può fare la differenza in età critica.

Consigli utili

- Accertarsi sempre, sopratutto in caso di anziani con patologie degenerative, che il riscaldamento ambientale sia sempre adeguato.

- Controllare periodicamente la buona funzionalità degli impianti di riscaldamento.

- Fare la spesa per l'anziano qualora le condizioni climatiche non gli consentano di uscire da casa in sicurezza. Neve, ghiaccio ed alta umidità possono aggravare patologie come i reumatismi.